Consiglio comunale 30 Gennaio ore 18 Calcolo TASI - IMU Piani attuativi approvati Urbanistica Informativa passi carrabili Orario apertura Biblioteca Comunale Consulenti e collaboratori Informazioni ambientali Sportello di ascolto a Scuola Modifiche circolazione Piani attuativi e varianti in iter 30 del D n 165 2001 di n D1 - scadenza 04 2019 ANAC2020 Lavori pubblici e manutenzioni 04 - Piano Educativo Zonale 2019 2020 Benessere organizzativo Ordinanza Presidente GRT n 65 riavvio varie attività Gioco del Mulino - Domenica 12 Maggio ACCESSO REGOLAMENTATO AI CIMITERI Notizia 4 ACQUA Contatti Evento morte Tasse automobilistiche Centri estivi sondaggio esigenze famiglie Autenticazioni di sottoscrizioni Posizioni organizzative Lgs n Scadenza 04 Raccolta porta a porta contributi Racconta una storia calcesana Home Page Affari Finanziari Tipologia di procedimento Politiche giovanili Nuovi orari sportello CasaInsieme Raccolta organico sabato 2 maggio Referendum 29 Marzo 2020 Tributi Passare il tempo Sostegno alla famiglia idee per adulti e bambini Nido di infanzia Scuola e cultura Pagamenti - Tesoreria Costi contabilizzati Pagamenti dell'amministrazione Comune Vicopisano - Importo attribuito 1 Demanio forestale Scuola Paritaria Infanzia GDPR - Reg Ue 2016 Disinfestazione zanzare al via i trattamenti Acustica Enti pubblici vigilati ordinanza regionale Passaggio proprietà auto Giornata della Memoria 2020 Criteri e modalità Regolamento Urbanistico Personale non a tempo indeterminato Videosorveglianza

Ogni anno il 21 marzo Libera Contro le Mafie celebra la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”. L'iniziativa nasce dal dolore di una madre che ha perso il figlio nella strage di Capaci e non sente pronunciare mai il suo nome. Un dolore che diventa insopportabile se alla vittima viene negato anche il diritto di essere ricordata con il proprio nome. Dal 1996, ogni anno e in una città diversa, un lungo elenco di nomi scandisce la memoria che si fa impegno quotidiano. Recitare i nomi e i cognomi come un interminabile rosario civile, per farli vivere ancora una volta, per non farli morire mai. Il 21 marzo in tanti luoghi del nostro Paese ci si unisce per un abbraccio sincero ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, non dimenticando le vittime delle stragi, del terrorismo e del dovere.

L’Amministrazione Comunale di Calci, da sempre sensibile e attenta ai temi della legalità e all’importanza di commemorare gli eventi del passato affinché siano “seme di impegno” per le generazioni di domani, in questi anni ha sempre celebrato questa giornata con la deposizione di un corona d’alloro in via Peppino Impastato a La Gabella, l’unico luogo del territorio di Calci intitolato ad una vittima della mafia.

Quest’ anno, come previsto dal dpcm #iorestoacasa e per contenere la diffusione del coronavirus, non sarà possibile deporre la corona d’alloro ma l’invito ad un momento di riflessione e di silenzio, da effettuare ognuno presso la propria abitazione, è rivolto a tutti.