La Regione, al fine di sostenere le famiglie con figli disabili minori di anni diciotto, istituisce un contributo annuale per il triennio 2019 – 2021 pari ad euro 700,00, a favore delle famiglie in possesso dei requisiti per ogni minore disabile ed in presenza di un’accertata sussistenza nel disabile della condizione di handicap grave di cui all’ articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).

Leggi la notizia: http://www.sds.zonapisana.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1667:nuovi-contributi-per-famiglie-con-figli-minori-disabili-anno-2021&catid=145&Itemid=188

Tutte le istanze devono essere presentate entro e non oltre il 30 giugno 2021

Quest’anno è obbligatorio consegnare in allegato copia dell’ISEE perché è necessario acquisire il numero di protocollo dello stesso.

I richiedenti devono far domanda alla Società della Salute nei giorni e negli orari di sportello.
La domanda può essere inviata anche via pec all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
La modulistica per la presentazione delle domande è scaricabile dal sito della Regione Toscana o reperibile presso la portineria di Sds di Via Saragat, 24.

Oppure: http://www.sds.zonapisana.it/attachments/article/1667/MODULISTICA2021.pdf
Informativa privacy: http://www.sds.zonapisana.it/attachments/article/1667/informativa%20privacy%202021.pdf

ORARIO APERTURA SPORTELLO SDS: giovedì dalle 9.00 alle 12.00.

I contributi sono concessi dal comune di residenza del richiedente a seguito di istanza presentata entro il 30 giugno.

Vuoi saperne di più?

Leggi di seguito e approfondisci:

Contributo a favore delle famiglie con figli minori disabili

La Regione, al fine di sostenere le famiglie con figli disabili minori di anni diciotto, istituisce un contributo annuale per il triennio 2019 – 2021 pari ad euro 700,00, a favore delle famiglie in possesso dei requisiti di cui al comma 4, per ogni minore disabile ed in presenza di un’accertata sussistenza nel disabile della condizione di handicap grave di cui all’ articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).
Ai fini dell’erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell’anno di riferimento del contributo.
I contributi di cui al comma 1. sono concessi dal comune di residenza del richiedente a seguito di istanza presentata entro il 30 giugno di ciascun anno di riferimento del contributo. L’istanza di concessione del contributo è presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi esercita la responsabilità genitoriale. I contributi concessi sono comunicati alla Regione che provvede ai relativi pagamenti.
Requisiti per la concessione del contributo sono i seguenti:
a) il genitore che presenta domanda deve far parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo;
b) sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno ventiquattro mesi, in strutture non occupate abusivamente, dalla data del 1° gennaio dell'anno di riferimento del contributo;
c) il genitore che presenta domanda e il figlio minore disabile devono far parte di un nucleo familiare convivente con un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad euro 29.999,00;
d) il genitore che presenta la domanda non deve avere riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale.
Le istanze di concessione dei benefici sono redatte secondo uno schema-tipo approvato con decreto del dirigente regionale competente per materia e sono corredate da certificato comprovante l’handicap grave di cui all’articolo 3, comma 3, della l. 104/1992 e dall’attestazione ISEE aggiornata in corso di validità. La modulistica è pubblicata sul sito istituzionale della Regione.
 


Protezione Civile Regionale: è stata emessa un'allerta di colore GIALLO per rischio GHIACCIO valida dalle ore 18.00 di oggi,  Lunedì 18 Gennaio 2021 alle ore 12.00 di domani Martedì 19 Gennaio 2021

PER SEGNALAZIONI ED EMERGENZE: 050-936081 / 366-5822361 / 115 /050-939563
Fenomeni previsti: temporaneo aumento della pressione nella giornata odierna con tempo stabile e soleggiato. Da domani un flusso più mite e umido di matrice atlantica tenderà gradualmente ad interessare la nostra regione con temperature in graduale rialzo dalla sera, mentre al mattino sono attese ancora estese gelate sulle zone interne.
GHIACCIO:
Dalla sera di oggi, lunedì, fino alla mattinata di domani, martedì, temperature sotto lo zero su gran parte delle zone interne della regione con possibile formazione di ghiaccio locale anche sulle zone di pianura.


Protezione Civile Regionale: è stata emessa un'allerta di colore GIALLO per rischio GHIACCIO valida dalle ore 00.00 di  Lunedì 18 Gennaio 2021 alle ore 10.00 Lunedì 18 Gennaio 2021 e valida dalle ore 18.00 di domani Lunedì 18 Gennaio 2021 fino alle ore 23.59 di domani sera, Lunedì 8 Gennaio 2021.

PER SEGNALAZIONI ED EMERGENZE: 050-936081 / 366-5822361 / 115 /050-939563
fenomeni previsti: minimo barico in rapido transito verso sud. Domani alta pressione e tempo stabile.
GHIACCIO:
oggi, domenica, possibile formazione di ghiaccio sulle zone appenniniche interessate dalle precedenti nevicate. Domani lunedì, durante la notte e le prime ore del mattino. temperature minime sotto lo zero su gran parte del territorio con possibile formazione di ghiaccio locale anche sulle zone di pianura.


Fin dal 2015 il nostro Comune si è dotato del Programma comunale degli impianti di telefonia mobile, strumento che garantisce, nel rispetto delle normative vigenti, la copertura del servizio sul territorio e la minimizzazione dell'esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici”
L’Amministrazione, al fine di garantire la partecipazione dei cittadini alle scelte relative al corretto insediamento degli impianti e allo scopo di fornire corrette informazioni alla popolazione, promuove una ASSEMBLEA PUBBLICA IN MODALITA' TELEMATICA.
Come posso partecipare?
➡ Basta collegarsi giovedì 21 gennaio alle ore 21.30 al link https://us02web.zoom.us/j/85335358144?pwd=WTFRV2txTVdRVnR4STkrUXpTUnhoUT09
➡ In vista dell'approvazione del Programma in Consiglio Comunale verranno presentati e discussi i contenuti del Programma e i dati dei rilievi effettuati.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Poste Italiane ha deciso, così come nei mesi scorsi, di anticipare l’erogazione delle pensioni di febbraio a partire dal 25 gennaio.
Vi ricordiamo che l’ufficio postale di Calci è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.20 alle ore 13.35 e il sabato dalle ore 8.20 alle 12.35.

Per evitare assembramenti, gli accessi all’ufficio postale di via XX Settembre seguiranno una programmazione a seconda dell’iniziale del cognome.
Le pensioni pertanto saranno così assegnate:

Il 25 gennaio saranno pagate le pensioni per i cognomi che iniziano da A a B, il 26 gennaio quelle da C a D, il 27 quelle da E a K, il 28 quelle da L a O, il 29 gennaio da P a R, il 30 gennaio da S a Z.

Ricorda:

  • Se possiedi una carta Postamat, una carta libretto o una Postepay Evolution ricorda che puoi prelevare in contanti senza recarti allo sportello.
  • Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde di Poste Italiane 800.00.33.22.
  • Poste Italiane ricorda che è ancora in vigore l’importante convenzione stipulata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, in base alla quale i pensionati di tutto il Paese di età pari o superiore a 75 anni – che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti – possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell'emergenza sanitaria, evitando così di doversi recare presso gli Uffici Postali.

Sottocategorie